Fondo Futuro

Home / Bandi / Fondo Futuro

La Regione Lazio ha reso noto l’Avviso Pubblico sul Fondo Futuro – Sezione Speciale FSE – POR FSE Lazio 2007-2013 “Avviso per l’erogazione di prestiti a tasso agevolato alle microimprese costituende o costituite e ai titolari di partita IVA, con difficoltà di accesso al credito bancario ordinario”, il cui obiettivo è di innalzare i livelli occupazionali e di favorire la crescita della produttività, attraverso il sostegno all’autoimpiego, all’avvio di nuove imprese e alla realizzazione di un nuovo progetto di sviluppo nel contesto di iniziative esistenti ubicate sul territorio regionale.
I prestiti a tasso agevolato saranno erogati per i soggetti che si trovino in situazioni di difficoltà di accesso ai canali tradizionali del credito. Sono ammessi al bando le microimprese in forma di società cooperative, società di persone e ditte individuali e i titolari di partita IVA.
Tali imprese possono essere costituite e già operanti, ovvero in fase di avvio di impresa, a condizione che abbiano o intendano aprire una Sede Operativa o abbiano il domicilio fiscale nella regione Lazio. Possono rientrare nelle spese ammissibili tutte le spese (IVA e qualunque altra tassa esclusa) che saranno sostenute nel periodo di realizzazione del progetto, massimo di 12 mesi, ricadenti nelle spese di costituzione (per le imprese non ancora costituite), spese di funzionamento, spese per investimenti e costo del personale interno.
Una parte delle risorse finanziarie disponibili sono dedicate ai soggetti prioritari di seguito indicati:
– Soggetti che abbiano età inferiore ai 35 anni non compiuti o superiore ai 50 anni compiuti;
– Soggetti che abbiano reddito non superiore alla seconda fascia ISEE deliberata dall’INPS;
– Soggetti che abbiano partecipato alle iniziative regionali “torno subito”, “in studio” e “coworking”;
– I lavoratori svantaggiati, definiti dall’articolo 2 del Regolamento UE 651/2014.
Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili del progetto, nel rispetto dei massimali previsti e viene erogato sotto forma di mutuo chirografario con importo minimo di € 5.000,00 e importo massimo di € 25.000,00. La durata massima del mutuo è fino a 84 mesi, incluso l’eventuale preammortamento (di massimo 12 mesi).
Il tasso è fisso, pari all’1% (uno per cento) annuo, il rimborso avverrà in rate costanti mensili posticipate, con un eventuale interesse di mora del 2% (due per cento) annuo e saranno pari a zero le spese di istruttoria, le commissioni di erogazione o incasso e la penale di estinzione anticipata.
La scadenza ultima del bando avverrà in data del 16 gennaio 2017, oppure in data antecedente, in caso di esaurimento delle risorse.

Related Posts

Leave a Comment