KETs – Tecnologie Abilitanti

Home / Bandi / KETs – Tecnologie Abilitanti

La Regione Lazio ha reso noto l’Avviso Pubblico “KETs – TECNOLOGIE ABILITANTI” a valere sul POR FESR Lazio 2014-2020 Riposizionamento Competitivo – Fase II, il cui obiettivo è di favorire la riqualificazione settoriale, lo sviluppo delle filiere ed a rafforzare la competitività del tessuto produttivo laziale, attraverso il sostegno di Progetti Imprenditoriali, realizzati da imprese singole o associate, negli ambiti delle Biotecnologie, Micro e Nanoelettronica, Fotonica, Nanotecnologie, Materiali avanzati ed i Sistemi di fabbricazione avanzati (Advanced Manufacturing System).

I progetti imprenditoriali ammissibili sono:

Progetti integrati, ai quali sono riservati Euro 9.240.000,00, che possono essere presentati da singole PMI o liberi professionisti, da aggregazioni temporanee (con eventuale presenza di ODR), da Imprese e Liberi Professionisti, in accordo e in Effettiva Collaborazione con un Organismo di Ricerca. I progetti integrati possono essere composti da una o più attività di Ricerca e Sviluppo Industriale (in misura non inferiore al 70% del Progetto), un piano d’investimento materiale e immateriale, da investimenti in efficienza energetica, spese per consulenze strumentali alla realizzazione del Progetto Imprenditoriale, aventi importi compresi tra un minimo di € 200.000,00 ed un massimo di € 3.000.000,00 e devono essere realizzati in 18 mesi, dalla data di concessione dell’agevolazione.

La Sovvenzione consiste in un contributo a fondo perduto, in regime De Minimis o ai sensi del Regolamento Generale di Esenzione, con percentuali legate al tipo di attività ed alle dimensioni dell’impresa e si tratta di un’importante opportunità per le aziende operanti nei settori di attività coperti dagli ambiti d’intervento sopra indicati e di ogni dimensione, purché iscritte alla CCIAA ed aventi una sede operativa nella Regione Lazio.

Sono esclusi i settori di attività delle attività finanziarie ed assicurative, le attività immobiliari, pesca ed acquacoltura, produzione primaria di prodotti agricoli e i settori considerati non etici dalla Regione Lazio (tabacco, pornografia, gioco d’azzardo, ricerca sulla clonazione umana) e non devono riguardare materiali di armamento.

Il bando sarà aperto per i Progetti Integrati con procedura a graduatoria dal 10 Gennaio 2017, sino al giorno 14 Febbraio 2017.

Related Posts

Leave a Comment